Restauro 2017-06-13T10:42:47+00:00

RESTAURO

Diverse tipologie di materiali e forme devono essere studiate e rappresentate, utilizzando le più moderne tecnologie in abbinamento ai sistemi tradizionali, in modo da poter fornire il maggior numero d’informazioni agli operatori del settore, sia restauratori che storici dell’arte e architetti.

CONTATTACI

Molto spesso, nel campo del restauro, ci si trova di fronte ad elaborati grafici e fotografici che non sono correlabili tra loro, documentazioni eterogenee che è impossibile far confluire in un sistema unico di informazioni; per quanto riguarda la documentazione per il restauro, la metodologia adottata dallo Studio 3R è finalizzata ad integrare il rilievo vero e proprio con le osservazioni del degrado e degli interventi realizzati, fornite dai restauratori.

Rilievo di un bassorilievo di Persepoli - Iran
Rilievo del mosaico della Navicella in Vaticano

Questo risultato si raggiunge grazie alla rigorosa metodologia di documentazione e rilievo utilizzata a supporto delle osservazioni degli operatori del settore; in conclusione, in questi anni di lavoro, è emerso un aspetto realmente significativo: la stretta collaborazione che si è cercato sempre di instaurare tra figure con competenze ed abilità diverse, ha portato a risultati difficilmente replicabili in altri ambiti; tale sistema di lavoro consente di poter gestire integralmente la complessa documentazione necessaria per un corretto restauro, riunendo in un organico insieme tutta l’eterogenea documentazione realizzata da differenti figure professionali.

Esempi di proficua collaborazione sono quelli realizzati in collaborazione con L’Istituto Centrale per il Restauro di Roma (ora Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro) e quelli realizzati con la Reverenda Fabbrica di San Pietro in occasione dei restauri della Necropoli Vaticana per il Giubileo del 2000.